Modigliani

960x320-modigliani

 

Raccontare la vita e l’opera di Amedeo Modigliani  oggi, non  significa  solo  rendere  omaggio  a  uno  dei  nostri  pittori  più famosi  e  amati  al  mondo  ma  anche  rendere  omaggio  a  un  periodo storico.

Dietro all’autore  delle  donne  dal  collo  lungo  c’è  una  vita  vissuta  in  uno  dei  momenti  più  dinamici,  movimentati,  e stimolanti della storia del ‘900 europeo. Libertà – Bellezza  – Verità – Amore:  queste  sono  le  parole  chiave del movimento d’artisti provenienti da tutto il mondo e residenti nei quartieri parigini di Montmartre e Montparnasse.

Raccontare Modigliani  significa  rappresentare  anche  una  delle storie d’amore più famose e commuoventi che abbiano mai riguardato un artista. Come in  Romeo  e  Giulietta,  l’amore  tra  Amedeo  e  la  sua  Jeanne Hebuterne non può sopravvivere agli amanti.

Grande finale tragico e romantico di un amore totalizzante, come, del resto, era totalizzante la vita di Parigi in quel magico inizio di secolo. Non si  può  raccontare  Modigliani  senza  descrivere  le  donne  che  lui  ha  amato  e  dipinto,  con  la  loro  dolcezza,  la  loro impenetrabilità e sensualità. Ed è  proprio  il  mondo  femminile  che  è  al  centro  di  questo  spettacolo.

Angelo Longoni

Modigliani

uno spettacolo scritto e diretto da

Angelo Longoni

con

Marco Bocci

Romina Mondello Claudia Potenza,
Giulia Carpaneto Vera Dragone

musiche Ryuichi Sakamoto
scene Gianluca Amodio
costumi Lia Morandini
contributi video Claudio garofalo

personaggi e interpreti:
Amedeo Modigliani Marco Bocci
Beatrice Hastings Romina Mondello
Jeanne Hébuterne Claudia Potenza
Anna Achmatova Vera Dragone
Kiki de Montparnasse Giulia Carpaneto
in collaborazione con: Istituto Amedeo Modigliani